Hannibal

Hannibal è una femmina di Ibis eremita con una personalità entusiasmante e una storia di vita davvero unica. Nel 2015 è stata allevata a mano a Salisburgo da due genitori adottivi umani. In autunno ha seguito due aerei ultraleggeri verso il sito di svernamento in Toscana.

DiI primi ibis eremita conquistano le rocce di Molasse sulle rive del Lago di Costanza

Martedì scorso, una piccola folla si è radunata sulla strada tra Überlingen e Sipplingen, sulle rive del Lago di Costanza. Con la testa all’indietro, i visitatori si sono appoggiati alle barriere di protezione e hanno osservato lo spettacolo sopra le loro teste: a 23 metri di altezza, Anne-Gabriela Schmalstieg si spinge in una grande nicchia nella roccia. La sua maglietta gialla è ben visibile dal basso e la identifica come la madre adottiva degli ibis, che stanno raccogliendo vermi accanto a lei, indifferenti all’altezza vertiginosa. Non hanno ancora riconosciuto i loro piccoli, che sono rannicchiati nelle cassette di legno accanto ad Anne.

Ragioni per Sperare: Una visita da Jane Goodall

La scorsa settimana Jane Goodall ha visitato il progetto europeo LIFE per la reintroduzione degli ibis eremita, nell’ambito di una produzione cinematografica. La ricercatrice comportamentale ha rivoluzionato il modo in cui la nostra società concepisce il rapporto tra uomini e animali con le sue ricerche sul campo sugli scimpanzé negli anni Sessanta.

Ancora COVID

Ancora una volta, il gruppo del nostro progetto é stato colpito dal COVID. Nonostante la vaccinazione e le misure di protezione che vanno oltre i requisiti legali, due persone sono state infettate. Queste circostanze hanno reso necessario lo spostamento prematuro degli ibis eremita dallo zoo di Vienna al campo di Seekirchen am Wallersee il 21 aprile. Lì possiamo continuare a occuparci di loro.